Biografia Stefanelli

NICOLA STEFANELLI

Prof. Nicola Stefanelli fu Francesco e fu Martino Maria, nato a Mondragone l’11/9/1921, perito tragicamente il 5 maggio 1962. Dottore in Lettere, preside della scuola media di Carinola e Grazzanise. Umanista nell’opera “Umanesimo di Cicerone”. Grecista in puntuali traduzioni di testi omerici.

Poeta nell’Antologia letteraria “I dieci poeti”. Vincitore del premio Nazionale di narrativa nel 1956 con il Lavoro “Salici e quattro vite”: premio letterario Caserta nel 1956. Pubblicista presso il “Mattino”, il “Tempo”, il “Giornale”. Consigliere provinciale per più legislature a partire dal maggio 1952.  Assessore Provinciale dal 26/10/1954 al 5/07/1956 e da l5/07/1958 al 5/5/1962. 

Presidente del Comitato Provinciale della Caccia dal 1956. Componente del Consiglio di Storia Patria di Caserta dal 1954. Giudice Conciliatore dal 1946. Ispettore Onorario per i monumenti e scavi nel mandamento di Mondragone dal 1956. Rappresentante delle Province Italiane all’estero al Congresso internazionale delle province europee a Vienna nell’aprile del 1962.

Ufficiale dei Bersaglieri prima, degli Arditi Esploratori dopo, in prima linea nei fatti d’arme di ElHamma dove fu fatto prigioniero nel marzo del 1942. Croce al merito. Parlatore fecondo per taglio culturale e trascinante vis oratoria.

Convinto assertore di ideali di giustizia sociale, sognava una società più giusta ed umana.  Nel 1984 l’Amministrazione Provinciale di Caserta istituiva un Premio Letterario Nazionale stabile riservato alla Narrativa intitolato alla memoria del prof.  Nicola Stefanelli.

Da diversi anni l’attuale Isiss di Mondragone reca il suo nome.